La grande Famiglia

L’ opera umana più bella è di essere utile al prossimo.

PROTOCOLLO GESTIONE IGIENE QUOTIDIANA OSPITE

 Per gli Operatori costituiscono un momento indispensabile per effettuare un'osservazione accurata di tutta la superficie corporea dell'Ospite e rilevare la presenza di eventuali alterazioni cutanee (ematomi, arrossamenti, dermatiti, iniziali segni di decubito) che, se tempestivamente segnalate all'Infermiere, possono prevenire l'insorgenza di patologie più gravi, come ad esempio le piaghe da decubito

Importante e indispensabile:

 Tenere conto della situazione globale dell'Ospite (fisica, mentale, psicologica) e del suo grado di dipendenza, così da adeguare le modalità e l'intensità dei bisogni da soddisfare.

·         Stimolare sempre la persona a fare da sola, e a collaborare con l'Operatore.

·         Preparare tutto l'occorrente per l'igiene (detergente, manopola, traversa, asciugamano, biancheria pulita) per evitare viaggi inutili e disagio all'Ospite.

·         Garantire sicurezza e confort controllando temperatura dell'acqua e dell'ambiente, eventuale presenza di correnti d'aria.

·         Rispettare il senso del pudore e la riservatezza della persona, con le parole, con i gesti, chiudendo la porta nel rispetto della privacy.

·         Adottare misure di autoprotezione per evitare contagi o trasmissione di possibili agenti patogeni (guanti sempre e mascherina).

 Nell'esecuzione delle cure igieniche rispettare la sequenza sempre dall'alto verso il basso: viso - busto -braccia - mani - schiena - regione intima.

 NB: igiene intima maschile lavare il pene abbassando delicatamente il prepuzio, detergere all'interno delle pieghe cutanee e riportare il prepuzio nella sua posizione naturale.

 Nelle persone obese porre particolare cura all'igiene delle pieghe cutanee per prevenire l'instaurarsi di micosi, arrossamenti e piaghe che generalmente si formano quando sudore o altri residui ristagnano tra due superfici cutanee a contatto. Importante oltre ad un'accurata detersione, provvedere ad una scrupolosa asciugatura e se necessario anche alla separazione delle pliche cutanee tramite garze o pezzuole di cotone. La cute più frequentemente toccata da questi problemi è quella compresa nella zona sottomammaria, inguinale, interglutea, addominale (in caso di "pance" debordanti e cascanti), interdigitali dei piedi, ombelico, ecc. 

Spugnatura a letto

S i esegue agli Ospiti allettati che per vari motivi non sono trasportabili nel bagno della stanza (presenza di fratture di femore, stati febbrili ecc.)
Si devono rispettare i criteri generali prima elencati e si procede nel seguente modo:

·         preparare tutto l'occorrente;

·         chiudere la porta;

·         togliere i cuscini dal letto e distendere la persona da lavare;

·         denudare l'anziano e coprirlo con un lenzuolo o un telo di spugna che servirà poi per asciugare;

·         proteggere il materasso facendo passare sotto il corpo della persona una traversa bagno;

Le cure igieniche del mattino assumono una grande importanza nella giornata dell'Ospite poiché possono diventare uno stimolo al mantenimento o al recupero dell'autonomia.

·         procedere alla spugnatura dall'alto verso il basso eseguendo le manovre in due tempi per limitare il disagio psicologico della nudità totale e per evitare all'anziano una prolungata esposizione al freddo; prima lavare e vestire la parte superiore del corpo e poi procedere con quella inferiore;

·         considerare la spugnatura come un normale bagno registrandola nel calendario generale.

L'assistenza nel cambio degli indumenti

II grado d'autonomia e le condizioni generali determinano la consistenza dell'aiuto e il tipo d'intervento dell'Operatore, che dovrà in ogni modo tener conto d'alcuni criteri che riguarderanno:

·         -  la scelta di un abbigliamento comodo, facile da indossare, tale da non ostacolare i movimenti della persona e le attività d'assistenza.

·         -  Il rispetto della dignità, del decoro e del gradimento dell'Ospite.

·         -  Le manovre più idonee per vestire e svestire gli ospiti emiplegici, senza rischiare di far loro del male, ossia:

vestire iniziando dalla parte colpita e svestire iniziando dalla parte sana.

·         -  La sorveglianza, l'istruzione, l'incoraggiamento per consentire alla persona il recupero di margini d'autonomia.

Obiettivo

·         Provvedere all’igiene personale del paziente non autosufficiente con un'accurata assistenza.

·       Effettuare un'osservazione attenta di tutta la superficie corporea dell'Ospite e rilevare la presenza di eventuali alterazioni cutanee (ematomi, arrossamenti, dermatiti, iniziali lesioni da decubito).

Procedura dell'igiene
 L'igiene personale dei degenti sarà eseguita tutti i giorni all’inizio del primo turno (h. 7.00)

·         -  Igiene intima, pulizia della faccia (occhi, naso orecchie, bocca con dentiera per chi ce l'ha, collo), pulizia delle mani.

·         -  Dopo l'igiene personale sarà fatto il cambio di indumenti che include mutande pulite, pannolone ( il catetere verrà svuotato registrando la quantità di urina dagli operatori del turno notturno. Il cambio del sacchetto del catetere vescicale segue il “protocollo posizionamento catetere vescicale”).

·         -  II bagno completo avverrà secondo lo schema vigente nel reparto, naturalmente in caso di necessità o di urgenza il bagno può essere anticipato o rimandato segnalando però, sempre sullo schema, il motivo della variazione.

·         -  Tutti gli Ospiti dopo un episodio d'incontinenza, sia di feci che d'urina, dovranno essere cambiati effettuando un'accurata igiene intima per evitare possibili alterazioni cutanee: arrossamenti, dermatiti, iniziali segni da decubito, ecc.

·         -  A tutti i pazienti, prima dell’allettamento per il riposo notturno, verrà fatta l'igiene secondo il bisogno. In particolare verrà effettuata la pulizia del cavo orale; eventuali protesi dovranno essere rimosse e depositate nell’apposito contenitore con disinfettante.  

Cura dell’aspetto dell’Ospite

 L’aspetto fisico ha una grande rilevanza sulla qualità dei servizi offerti.
Si lascerà all’Ospite, quando possibile, la libertà di scelta degli indumenti assecondandone i gusti. E’ importante che gli abiti siano adatti e puliti e consentano facilità di movimento. La cura dell’aspetto incide sull’immagine che la persona ha di sé, sul modo in cui gli altri si relazionano con lei perché un aspetto curato concorre a garantirne la dignità.

Importante e indispensabile:

·         la cura dei capelli

·         la cura di unghie, mani, orecchie, occhi, bocca

·         per le donne mantenere il piacere del trucco se richiesto.